SALONE DEL MOBILE 2018

aprile 2018

Trasversalità: da sempre, una delle parole chiave del catalogo Meridiani e, oggi, termine con cui indicare il fil rouge che abbraccia tutte le novità presentate dall’azienda al Salone del Mobile di Milano, coordinate dal designer e art director Andrea Parisio.

Trasversalità come capacità di generare un dialogo creativo accostando prodotti di collezioni diverse; come possibilità di personalizzazione ampia e sfaccettata; come sinonimo di libertà compositiva.

Trasversalità come punto fermo e must della filosofia progettuale Meridiani, dunque, che si ritrova in ciascuno dei prodotti presentati in anteprima al Salone: dal divano Harold alle poltroncine Nanì e Ida, dai tavolini Adrian e Leon al letto Cliff: elementi disponibili in diverse dimensioni, che per forme e soluzioni cromatiche possono essere personalizzati attingendo a un numero pressoché illimitato di materiali, finiture e tessuti e arricchiti da accessori funzionali e visivamente ricercati. Come sempre, Meridiani non impone un unico mood, non restringe gli orizzonti formali: la sua ricerca è volta a tracciare coordinate estetiche che non mirano all’uniformità stilistica ma, al contrario, permettono a ciascuno di esprimere compiutamente la propria personalità creativa.